Musica, senza steccati

lunedì 29 novembre 2010

Musica e blog: Cesare Picco

03:08 Posted by Igor Principe , , , No comments
Sul Post è attivo da qualche giorno il blog di Cesare Picco, pianista e compositore. Si tratta di un videoblog, scelta saggiamente obbligata per chi ha intenzione di far parlare soprattutto la propria musica.

Ma chi è Picco? Per me, è uno dei migliori musicisti in circolazione. Io l'ho scoperto anni fa grazie sempre a Luca Sofri, un attimo prima che un suo pezzo - Seguimi - diventasse una hit da classifica in Giappone, facendone laggiù una star.

Come accaduto ad altri (un nome per tutti: Gian Maria Testa), l'eco d'oltreconfine ha spinto anche in Italia il suono del suo pianoforte, e non in pochi si sono accorti di lui. Al punto che un quotidiano - Il Giornale, se non ricordo male - arrivò a fare una pagina parlando di una sorta di Rinascimento pianistico italiano, i cui alfieri erano, oltre allo stesso Cesare, Giovanni Allevi, Stefano Bollani, Ludovico Einaudi.

Quanto a Picco, ciò che di lui mi colpisce è la capacità di rileggere il passato, sia esso quello di Johann Sebastian Bach (consiglio vivamente il disco Bach To Me, con fantastiche variazioni sui Concerti Brandeburghesi e sulle Suite Inglesi) o quello di Jimi Hendrix.

Proprio a Hendrix sono dedicati i due video d'esordio sul blog. Nel secondo, Picco prende un clavicembalo del 1769 e gli fa suonare Little Wing. Viene bene, viene male? Giudicate voi (a me piace). Io, però, non riesco a non pensare alla magia della musica: è lì, sta scritta su uno spartito, sembra immutabile. Invece non sta mai ferma. La prendi, la rivolti, la impasti di nuovo. E dall'edito nasce l'inedito.

La musica è come il pongo. Quando finisce in mano a bambini di talento, non finisce mai di stupirti.

0 commenti:

Posta un commento