Musica, senza steccati

giovedì 2 dicembre 2010

30 anni fa, The Blues Brothers

06:04 Posted by Igor Principe , , 3 comments
La ricorrenza tonda del 2010, per il rock, è l'omicidio di John Lennon (8 dicembre 1980), con tutta la malinconia che ne segue. Per pareggiare i conti, ricordiamoci che sempre 30 anni fa nei cinema usciva un film semplicemente epico: The Blues Brothers.

Certo, se pensi a come è finito John Belushi e soprattutto a Blues Brothers - il mito continua, la malinconia diventa la tua migliora amica. Ma a me basta pensare allo sguardo di Belushi nell'unica scena in cui è visibile per scoprirmi a ridere da solo come un cretino.

Difficile trovare un difetto a quel film, dove anche "semplici" musicisti (non solo i membri della band, ma anche tali Ray Charles, Cab Calloway e quell'Aretha Franklin che non se la sta passando benissimo) sembrano attori navigati. E soprattutto, difficile trovare difetti ad una colonna sonora perfetta; uno, forse: l'assenza di Stand by your man, che Jake ed Elwood cantano nel locale country dopo una Rawhide da ovazione.

Per il resto, Gimme some lovin' tiene tutta la forza dell'originale, e così Jailhouse Rock. Minnie the Moocher è addirittura meglio (o comunque, meglio dello stralcio che si ascolta in un altro film eccellente, Cotton Club). Quanto a Think! e a Shake your Tail Feather, parlano da sole. Soprattutto quest'ultima, con Genius Ray che suona come solo in paradiso sanno fare.

(Non ci sono mai stato, ma sono convinto sia così)

3 commenti: