Musica, senza steccati

giovedì 1 settembre 2011

Le Impressioni di settembre di Franco Battiato

Ho visto molti dei miei contatti di Facebook e Twitter lanciare titoli e video di canzoni che parlano di settembre, mese dotato di una forza ispirativa irresistibile. Tra tutte, svettano September Morn di Neal Diamond e le Impressioni della PFM. Inutile dire quanto belle siano entrambe.

La prima è una di quelle canzoni che, se fossi un autore, avrei voluto aver scritto. E' nel novero delle mie canzoni perfette, insieme a On My Own, a What the world needs now: prodotti non di genio scintillante, ma di altissimo artigianato musicale.

La seconda è la risposta alla domanda sul senso del fare cover oggigiorno: non c'è, a meno di sfornare una versione come quella realizzata da Franco Battiato. Che io trovo molto più bella dell'originale.

Comunque, con settembre si ricomincia. Buon inizio a tutti.






1 commento:

  1. la PFM per me è un gruppo ENORMEMENTE sopravvalutato per via di quel disgraziato successo che ebbero negli states.
    il Maestro ci fa capire come si plasma la materia musicale, come si rende grande un pezzo.

    RispondiElimina