Musica, senza steccati

mercoledì 19 ottobre 2011

L'infinita fecondità di West Side Story

Il Post mi ricorda che cinquant'anni fa usciva nei cinema West Side Story. Fu il film musicale più premiato della storia: basti citare i 10 Oscar, tra i quali il più importante, quello di miglior film. Per un verso, si può pensare fosse facile tirar fuori un catalizzatore di premi da ciò che, quattro anni prima, andò in scena a Broadway. L'opera di Leonard Bernstein (musiche) e Stephen Sondheim (testi) ebbe infatti 732 repliche in quel di New York, prima di affrontare un tour altrettanto apprezzato. Per un altro verso, invece, c'è da considerare che partorire un capolavoro da un altro capolavoro è quanto di più difficile un artista possa fare. Nel caso di West Side Story, ho l'impressione che questa fecondità sia infinita.

Già di suo, l'opera è una versione novecentesca di un titano della letteratura mondiale: Romeo e Giulietta, di quel geniaccio di William Shakespeare (che già a sua volta aveva pescato nel passato). Nel quadro di un gioco facile fino al punto da risultar scontato - la tragedia scaturita da un amore che non s'ha da vivere - West Side Story infila la novità della musica: "o Romeo, Romeo" lascia quindi il posto a Somewhere, America, Maria e a tutti gli altri capolavori che Bernstein e Sondheim, illuminati da una scintilla di sovrumanità, sono stati capaci di comporre. Panettieri sublimi, hanno preso una pasta lasciata lì a lievitare da quattro secoli e ne hanno cotto un capolavoro, i cui lieviti si sono poi diffusi per finire nelle mani di altri panettieri, certificando l'infinita fecondità di un'opera rubricata sotto la voce musical, ma in grado di stare a proprio massimo agio anche su un palco come quello della Scala (dove la vidi una decina di anni fa).

Come esempio di infinita fecondità credo possa bastare quanto segue: i Queen che citano smaccatamente, ma "a contrario", il verso iniziale di Somewhere; America, riletta dai Nice con Keith Emerson che riesce a infilarci anche Dvořák; I feel pretty come l'hanno suonata qualche settimana fa durante Sostiene Bollani (qui sotto).

0 commenti:

Posta un commento