Musica, senza steccati

sabato 12 novembre 2011

Daniela D'Ercole, e il destino che...

07:26 Posted by Igor Principe , , 1 comment
"La cantante jazz Daniela D'Ercole è morta in un incidente stradale a New York. La 32enne è stata investita da un veicolo. Qualche mese fa era uscito il suo primo cd, The peacocks". Così dice una "breve" negli Spettacoli del Corriere della Sera. Di solito non leggo le brevi, ma oggi mi è capitato. Ho letto, e riletto, e riletto. Poche parole, ma dure e fredde come una pietra in inverno. Poche parole a lasciarti immaginare un futuro interrotto, e a chiederti come sarebbe stato.

Daniela D'Ercole era giovane e brava. Aveva una voce intensa, e il buon gusto di non orpellarla con inutili fronzoli. C'è, nel jazz e nel pop, una tendenza delle cantanti a vocalizzare e a vibrare in eccesso, un'indulgenza in virtuosismi alla lunga stucchevoli. Daniela pensava al sodo, come facevano le grandi.

Non credo ci sia altro da aggiungere (forse solo che The peacocks non è di qualche mese fa, ma del 2008). In questi casi, parli la musica. E', forse, il modo migliore per tenerne vivo il ricordo e per provare a lenire la rabbia che monta quando ti chiedi un perché cui non c'è risposta.

1 commento:

  1. Grazie per questo post. Ho conosciuto Daniela nel 2008, in Arcevia (Marche) e una serata mi ha chiesto di cantare con lei "Bésame Mucho"; per me, una dilettante, ma una amante della música e del jazz in particolare, è stato un onore. Era una bravísima cantante, elegante, ma anche era una bellíssima persona.

    RispondiElimina