Musica, senza steccati

martedì 1 maggio 2012

Musica e Cina

05:10 Posted by Igor Principe , , , No comments
L'apertura culturale della Cina alla musica occidentale porta a parlare di Lang Lang. Stupefacente comunicatore, suona i classici, incide dischi, tiene concerti e collabora al design musicale di videogiochi.

Tutto ciò profuma di futuro. Ma tutto ciò deve vedersela con quanto ha raccontato su La Lettura Marco Del Corona, corrispondente da Pechino per il Corriere. Delego a lui il post di oggi:

"Al Conservatorio di Pechino, master class di Nicola Campogrande, uno dei più eseguiti compositori italiani (in maggio, quartetto d'Archi alla Scala). Invitato dal collega Ha Weiya, Campogrande parla di un creare che ascolti il mondo, di una musica che sappia tener conto del passato. Si alza uno studente: 'Scusi, ma qual è il ruolo politico del compositore?'. Lessico d'altri tempi. Il passato resta molto presente, in Cina".



0 commenti:

Posta un commento