Musica, senza steccati

martedì 21 ottobre 2014

Una sera del 1968 al Vesuvio Club di Londra

07:12 Posted by Igor Principe , , , No comments

Oggi delego in parte il post a John McMillian, autore di Beatles vs Stones, appena pubblicato in Italia da Laterza. McMillian è un professore di storia, e ha scritto un libro che si annuncia molto interessante. Basti la prima pagina dell'introduzione (nella foto in alto).

Quando l'ho letta, non ho saputo trattenere un sussulto. Santo cielo, mi sono detto, possibile che in una sera qualsiasi del 1968 in un club di Londra si ascoltassero l'anteprima di un lp come Beggars Banquet e di un singolo come Hey Jude/Revolution? Poi dice che uno fa il nostalgico.

Ora, io nostalgico tendo a esserlo per natura, e faccio uno sforzo pazzesco per non cadere nel refrain del nonno che «ai miei tempi». Anche perché, insomma, ho poco più di quarant'anni. E poi lavoro in un settore - i media - nel quale non puoi permetterti di essere nostalgico, poiché le cose più curiose e stimolanti accadono nella rete.

Però amo la musica. E vedere che il fervore del Vesuvio Club di Londra (mai nome fu più azzeccato) si è trasferito nelle sale mensa di Silicon Valley, un po' mi fa piacere perché riguarda il mio lavoro. Ma un po' mi convince che tra le «canzonette» qualcosa di prezioso - di molto prezioso - non sia stato adeguatamente sostituito.

E quindi, sia perduto per sempre.

Amen.

0 commenti:

Posta un commento